domenica 12 luglio 2009

"La secessione del Nord Italia rimane l'obiettivo principale della Lega"

di Domenico Condito

Il progetto di secessione delle regioni settentrionali rimane, a mio avviso, l’obiettivo a lungo termine della Lega Nord, nonostante le ritrattazioni ufficiali degli ultimi anni. Il disegno di smembramento dell’unità nazionale è stato accantonato solo apparentemente per puro calcolo strategico. In realtà, si vanno gettando le basi per creare uno Stato nello Stato, che prima o poi potrebbe cedere alla tentazione di realizzare il grande strappo.
"Dopo il federalismo, vogliamo giudici padani per una giustizia padana", ha detto il leader della Lega Nord, Umberto Bossi, alla festa del Carroccio di Trescore Cremasco (Cremona).
"A casa nostra comandiamo noi, poi possiamo aiutare gli altri. Grazie al federalismo fiscale, niente sarà come prima", ha aggiunto.
"I nostri futuri obiettivi - ha ribadito Bossi - sono la scuola e la magistratura padane. Basta giudici nominati da Roma".
Fisco, scuola, magistratura e… ronde padane! Si possono ancora nutrire dubbi sulle intenzioni reali della Lega Nord e del volgar Senatur Padano?

1 commento:

Anonimo ha detto...

Veramente scandaloso così come il video del deputato leghista che prendeva in giro i napoletani.
Io mi chiedo come mai se Roma ladrona è per loro un intralcio continuano a vivere con lo stipendio ( e i privilegi 9 che il parlamento italiano continua a dargli.
Di questo passo la vedo veramente dura !

Agazio